Sacra Sindone, ostensione straordinaria Sabato Santo 2020

dal fatto quotidiano 10/04/2020

Sacra Sindone, ostensione straordinaria per Pasqua: come vederla e seguire il messaggio di papa Francesco in tv il Sabato Santo

Sacra Sindone, ostensione straordinaria per Pasqua: come vederla e seguire il messaggio di papa Francesco in tv il Sabato Santo

Papa Francesco, nella sua ultima visita a Torino, l’ha definita “Icona dell’amore più grande“, quell’amore che ora la Chiesa invoca per sconfiggere il coronavirus. Due anni dopo la sua ultima ‘apparizione’, la Sindone torna visibile in televisione, e per la prima volta nella sua storia sui social, per “una lunga preghiera che apre il nostro cuore alla fede nella resurrezione”. L’appuntamento è su Rai3 il Sabato Santo, alle 16.55 con lo Speciale TgR Preghiera con la Sindone. Il messaggio di Papa Francesco, la venerazione per il Sacro Lenzuolo, le parole e le opere di uomini e donne testimoni di speranza. L’evento sarà seguito anche da RaiNews24 con una diretta, alle 17, per l’ostensione straordinaria della Sacra Sindone a Torino con il commento dello storico Alberto Melloni e da Tv2000 (canale 2000).

A spiegarlo è l’arcivescovo di Torino, monsignor Cesare Nosiglia, annunciando per il sabato di Pasqua questa venerazione straordinaria d’intesa con il pontefice, che ha aperto i riti della Settimana Santa celebrando a San Pietro la Messa delle Palme senza fedeli. Nella cappella dove è custodito il Telo che, secondo la tradizione, ha avvolto il corpo di Gesù nel sepolcro, monsignor Nosiglia sarà solo. Grazie alla tecnologia, tutto il Mondo potrà però interrogarsi sul significato di quel volto “che ha gli occhi chiusi dalla morte, ma ci guarda per farci comprendere quale grande amore ha avuto per noi, liberandoci dal peccato e dalla morte”. Parole pronunciate da Papa Francesco in occasione dell’ostensione televisiva del 2013 e riprese oggi da Nosiglia, che del lenzuolo è il custode pontificio. Perché “quel volto parla al nostro cuore – spiega l’arcivescovo di Torino – ci comunica una grande pace, ed è come se ci dicesse ‘abbi fiducia’, non perdere la speranza, la forza dell’amore di Dio e del Risorto vince tutto”.

“Cari amici sparsi in tutto mondo, vi aspetto per elevare a Dio attraverso la contemplazione della Sindone una corale preghiera insieme al suo figlio Gesù nostro fratello e Salvatore” è l’appello lanciato in video conferenza dalla cappella dell’Arcivescovado da Nosiglia, che rivela di avere ricevuto “migliaia e migliaia di messaggi da anziani, giovani, adulti, sani, malati per chiedermi che nel momento di grave difficoltà che stiamo attraversando si possa pregare durante questa Settimana Santa davanti alla Sindone. Per chiedere a Cristo morto e risorto – sottolinea ancora – la grazia di vincere il male, come ha fatto nella sua Croce, confidando nella bontà e nella misericordia di Dio”.

“Si, la Sindone lo ripete al nostro cuore sempre: più forte è l’amore”, conclude monsignor Nosiglia, rinnovando il messaggio della reliquia, con il suo carico di mistero ma anche di speranza, oggi più che mai necessaria di fronte ai contagi, allo scoraggiamento, alle paure diffuse dalla pandemia. E non solo per chi crede.
La diretta tv alle 17 in punto, come quella sui social, grazie ad una piattaforma realizzata con il contributo della Regione Piemonte. Al termine la riflessione continuerà con l’intervento di esperti e testimoni del momento che stiamo vivendo. La regia delle immagini è a cura dell’équipe di Pastorale Giovanile della diocesi di Torino, che sta preparando l’incontro europeo dei giovani di Taizé, previsto a dicembre. La Città di Torino ha già avviato una collaborazione con la diocesi e la Comunità di Taizé per l’organizzazione dell’incontro. Anche in quella occasione sarà offerta ai giovani l’opportunità di contemplare il Telo.

Total Page Visits: 376 - Today Page Visits: 1